ebook cover
Nuova risorsa disponibile:
Analisi del Sangue: la guida completa
Torna indietro

Patologie croniche: cosa sono, cause e prevenzione

Tempo di lettura: 6 minuti

Nell'odierno scenario globale, le patologie croniche emergono come una delle maggiori sfide sanitarie, con un impatto particolarmente forte in paesi come l'Italia. Queste malattie, che includono il diabete, il cancro, le malattie neurologiche come il morbo di Parkinson e l'Alzheimer, e l'artrite reumatoide, sono caratterizzate da un lento sviluppo e una lunga durata, richiedendo un impegno costante sia per i pazienti che per il sistema sanitario. Tuttavia, c'è una luce di speranza: molte di queste patologie possono essere prevenute o gestite efficacemente attraverso cambiamenti nello stile di vita. In questo articolo, esploriamo le cause di alcune delle più comuni patologie croniche e le strategie pratiche di prevenzione, puntando a fornire una guida utile per chiunque desideri migliorare la propria salute e ridurre il rischio di queste condizioni debilitanti. Scopriremo come una dieta equilibrata, attività fisica regolare, e la scelta di un stile di vita sano possono fare la differenza nel prevenire e gestire queste malattie croniche, offrendo così una prospettiva ottimistica e proattiva per affrontare questa importante sfida sanitaria.

Cosa sono le patologie croniche?

Con “patologie croniche” si indicano tutte quelle malattie che solitamente iniziano in gioventù, ma che impiegano anni a svilupparsi completamente o mostrare sintomi chiari per consentire una diagnosi clinica. Queste malattie non sono trasmissibili e spesso sono dovute da fattori di rischio esterni e variabili, ovvero dipendono dalle abitudini e dallo stile di vita di una persona. A causa della loro natura, le malattie croniche richiedono lunghi tempi di assistenza continuativa, anche se in alcuni casi possono essere trattate tramite l’eliminazione o la gestione del fattore di rischio specifico.

Quali sono le cause delle malattie croniche?

Le cause delle malattie croniche sono molteplici e variano in base al tipo specifico di malattia. Tuttavia, molte di esse sono fortemente influenzate da fattori legati allo stile di vita e all'ambiente. Ecco alcune delle principali cause:

  • Alimentazione non Equilibrata: Una dieta ricca di grassi saturi, zuccheri raffinati, sale e calorie può aumentare il rischio di sviluppare diverse malattie croniche, tra cui diabete di tipo 2, alcune forme di cancro e malattie cardiache.
  • Mancanza di Attività Fisica: Uno stile di vita sedentario è un fattore di rischio significativo per molte malattie croniche, incluso il diabete di tipo 2, malattie cardiache e alcune forme di cancro.
  • Fumo di Sigaretta e Consumo di Alcol: Il fumo è un noto fattore di rischio per diverse malattie croniche, inclusi il cancro, le malattie polmonari e cardiovascolari. Anche un consumo eccessivo di alcol può contribuire allo sviluppo di malattie croniche.
  • Fattori Genetici e Familiari: Alcune malattie croniche hanno una componente genetica che aumenta il rischio di svilupparle se presenti in familiari stretti.
  • Fattori Ambientali: L'esposizione a sostanze tossiche, inquinanti e altri fattori ambientali può aumentare il rischio di alcune malattie croniche.
  • Stress Ossidativo e Infiammazione Cronica: Questi processi biologici possono contribuire allo sviluppo di molte malattie croniche, tra cui alcune malattie neurologiche e artrite reumatoide.
  • Condizioni di Salute Preesistenti: Alcune malattie croniche possono essere conseguenza di altre condizioni di salute. Ad esempio, l'ipertensione e l'ipercolesterolemia possono aumentare il rischio di malattie cardiache.

È importante notare che, sebbene questi fattori possano aumentare il rischio di sviluppare malattie croniche, l'adozione di uno stile di vita sano può avere un impatto significativo nella prevenzione e nella gestione di queste condizioni.

Lista delle patologie croniche più comuni

  • Diabete
  • Cancro
  • Sclerosi multipla
  • Morbo di Parkinson
  • Alzheimer
  • Artrite reumatoide
  • Fibrosi cistica
  • Insufficienza renale cronica
  • Glaucoma
  • Insufficienza cardiaca
  • Celiachia
  • Asma

Patologie croniche: cause e prevenzione

Nel vasto panorama della medicina, le patologie croniche rappresentano una sfida sia per i professionisti sanitari che per i pazienti. Queste malattie, caratterizzate dalla loro persistenza nel tempo e spesso correlate a fattori di stile di vita, possono alterare profondamente la qualità di vita di un individuo. Tuttavia, la comprensione delle cause e l'implementazione di misure preventive possono rappresentare un potente strumento di difesa. In questa sezione, esploreremo le cause sottostanti le più comuni patologie croniche e le strategie efficaci per prevenirle. L'obiettivo è di fornire una guida pratica per gestire al meglio la propria salute e contrastare l'insorgenza di queste malattie.

Diabete

Il diabete si divide in due categorie: quello di tipo 1, e quello di tipo 2. Mentre il diabete di tipo 1 è una malattia cronica non reversibile causata dalla genetica o, in alcuni casi, da virus, il diabete di tipo 2 è invece dovuto da uno stile di vita sempre più sedentario e un’alimentazione sbilanciata. Il diabete di tipo 1 quindi non si può prevenire, e va trattato prettamente tramite iniezioni di insulina, per cui in questa sezione ci concentreremo prettamente sul diabete di tipo 2 e su come prevenirlo.

Cause

Tra le maggiori cause del diabete di tipo 2 troviamo una dieta squilibrata e ipercalorica ricca di zuccheri e grassi, alto consumo di alcol, e poca attività fisica. Questi fattori comportano sia una secrezione ridotta di insulina, sia una resistenza insulinica che comporta iperglicemia e un’alterazione del metabolismo dei grassi e del glucosio.

Prevenzione

La prevenzione del diabete di tipo 2 prevede un consumo calorico adeguato, quindi in mantenimento se già normopeso o in deficit calorico se sovrappeso. In più la qualità della dieta dovrebbe favorire alimenti freschi e poco elaborati, come proteine magre, frutta, verdura, cereali, legumi, e fonti di grassi insaturi. Inoltre l’alcol andrebbe limitato per evitare un ulteriore introito calorico. Avere uno stile di vita attivo è anche necessario per migliorare il metabolismo glucidico e lipidico e quindi migliorare la risposta metabolica all’insulina.

Malattie Croniche Neurologiche

Tra queste malattie troviamo il morbo di Parkinson, l’Alzheimer e la sclerosi multipla.

Cause

Le malattie neurologiche sono spesso multifattoriali, con la genetica e le cause ambientali come fattori di rischio principali. Spesso alla base di queste patologie si trova lo stress ossidativo, ovvero un danno cellulare dovuto da uno squilibrio nel nostro organismo tra antiossidanti e radicali liberi.

Prevenzione

Nonostante sia difficile monitorare l’insorgenza delle malattie croniche neurologiche, per limitare il rischio di sviluppare queste patologie alcuni studi raccomandano la supplementazione con vitamina D (o l’esposizione al sole per l’assorbimento di questo elemento), oltre al consumo di Omega 3 e alimenti ricchi di antiossidanti.

Artrite Reumatoide

L’artrite reumatoide è una malattia autoimmune che colpisce soprattutto le articolazioni, ma anche ossa, legamenti, cartilagine, tendini e legamenti.

Cause

La causa principale dell’artrite reumatoide è un malfunzionamento del sistema immunitario, che attacca i propri tessuti scambiandoli per corpi estranei. Tra le possibili cause di tale malfunzionamento troviamo il fumo, uno squilibrio ormonale e la genetica. Inoltre alcuni studi dimostrano che lo sviluppo delle malattie autoimmuni potrebbe anche essere legato allo stress ossidativo causato da una dieta scorretta e bassi livelli di attività fisica.

Prevenzione

Alcune ricerche hanno dimostrato che gli Omega 3 potrebbero avere un ruolo protettivo contro le malattie autoimmuni. Inoltre il consumo di fibre, prebiotici, vitamina D e antiossidanti potrebbe aiutare a migliorare le difese immunitarie e prevenire l’insorgenza di patologie come l’artrite reumatoide.

Insufficienza renale cronica

L’insufficienza renale colpisce i reni, impedendogli di lavorare adeguatamente e quindi causando un aumento di scorie all’interno dell’organismo, oltre ad uno squilibrio tra liquidi e sale.

Cause

Le cause sono molteplici, in quanto l’insufficienza renale è causata da altre patologie, come il diabete, malattie genetiche, alcune medicine, infezioni croniche dei reni, ostruzione delle vie urinarie per tempi prolungati, ipertensione e aterosclerosi.

Prevenzione

Per prevenire l’insufficienza renale causata da diabete di tipo 2, ipertensione e aterosclerosi, è necessario migliorare la propria dieta, andando a diminuire l’introito calorico e aumentando il consumo di alimenti poco elaborati come cereali, legumi, frutta e verdura. È anche importante mantenere adeguati i livelli di idratazione e dei sali minerali per facilitare i processi renali (Ref).

Insufficienza cardiaca

L’insufficienza cardiaca intacca il cuore e la sua capacità di pompare quantità di sangue adeguate per supportare le esigenze fisiologiche dell’organismo.

Cause

Le cause sono diverse, tra cui ipertensione, cardiomiopatia, arteriosclerosi e anomalie cardiache (Ref)

Prevenzione

Nonostante i fattori di rischio per l’insufficienza cardiaca siano diversi, diminuire il consumo di sale e grassi (soprattutto quelli saturi), limitare i livelli di alcol e consumare una dieta meno calorica aiuterebbe a diminuire il rischio di sviluppare ipertensione, arteriosclerosi, e cardiomiopatia (Ref).

In conclusione

Esistono diversi tipi di malattie croniche, alcune delle quali più legate al nostro stile di vita rispetto ad altre. Per certe patologie infatti, come il diabete di tipo 2, la prevenzione è possibile tramite la gestione della propria dieta e lo sport. Per altre malattie invece, come l’artrite reumatoide, le cause sono meno chiare, rendendo quindi la prevenzione più difficile e meno mirata. Tuttavia, andare ad abbassare il consumo di alimenti ricchi di grassi e zuccheri, non fumare, limitare il consumo di alcol, mantenersi idratati e fare attività sportiva è ugualmente consigliato al fine di diminuire il rischio di sviluppare malattie croniche e altre disfunzioni.